Cosa penso

Si chiama musica classica e provo a raccontarla come non la conoscete, dietro, in mezzo, nelle pieghe delle persone. Ci sono fatti dietro al palcoscenico che nessuno sa. E opinioni scomode che se non vi stanno bene potete non leggere. I social e il web nella musica classica ci salveranno solo se riusciremo a saperli usare. Sono molto antipatica.