Palla al centro

Titolo: Palla al centro, sottotitolo Al via la partita delle nomine nelle fondazioni liriche, Foto sfondo Tiziana Tentoni con sfondo natura

PALLA AL CENTRO

È iniziata la partita che porterà alla definizione delle nomine nelle fondazioni liriche italiane

È già iniziata la partita che porterà alla definizione delle nomine nelle fondazioni liriche italiane, un intricato labirinto di accordi che si intrecciano e frantumano velocemente, talvolta in modo sottile e ambiguo.

La percezione è che si tratti, come ormai succede da tempo, di un risultato già deciso a tavolino, con i soliti nomi che cambieranno semplicemente poltrona e città. Insomma, nonostante molti teatri abbiano seri problemi di pubblico e di sopravvivenza in generale, nessuno si chiede se sia arrivato il momento di mettere in discussione questa certezza e considerare dei cambiamenti.

Intendiamoci, alcuni teatri vanno da soli: è il caso della Scala dove farà il suo ingresso Fortunato Ortombina, sostituito di conseguenza a Venezia da (pare) Nicola Colabianchi che a Cagliari lascerà (pare) il posto a Nazzareno Carusi. E il valzer continuerà con il San Carlo di Napoli, il Massimo di Palermo, il Petruzzelli di Bari e l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma.

Viene da riflettere sul motivo per cui negli ultimi decenni non si sia riusciti a rinnovare un sistema in cui il problema principale non è quello di assegnare ruoli di responsabilità a professionisti di scarsa competenza, perché questo non accade nella stragrande maggioranza dei casi.

Piuttosto, è preoccupante che questo modo di procedere impedisca ogni forma di sviluppo, ostacoli l’inserimento di figure professionali giovani e competenti ma anche di outsider di esperienza e comprovata capacità che potrebbero portare a un rinnovamento in linea con le nuove sfide gestionali e digitali: e continui, soprattutto, ad escludere quasi del tutto la presenza delle donne.

Insomma, tutte linee guida ormai adottate ovunque ma che non riescono invece neanche a scalfire le spesse armature delle fondazioni liriche, destinatarie di decine di milioni di euro di fondi pubblici che dovrebbero servire a creare modelli di gestione efficaci e non a mantenere istituzioni spesso obsolete.

È urgente riconoscere lo stallo e cristallizzare la situazione per creare un tavolo di discussione partendo da ciò che le fondazioni liriche sono ora e arrivando a come vorremmo fossero tra 10 anni.

Un passo alla volta, ma iniziamo.

Sono aperte le candidature per TALENT 2024!

Il mio progetto di tutoring pro bono per aiutare 6 giovani talenti della musica classica a trovare la loro strada e iniziare la loro carriera inserendosi nel mercato con la struttura mediatica e le competenze necessarie.

Aumenta i tuoi concerti con CONCERTI PLUS!

Il mio corso completo per aiutarvi ad aumentare il numero dei concerti: lezioni, materiale da scaricare, incontri individuali con me e meeting mensili con direttori artistici, agenti, promotori ed esperti di settore.
👉 A proposito di donne che ricoprono ruoli nelle Fondazioni Liriche, un articolo che ho scritto lo scorso anno proprio per sottolineare quanto ancora l’Italia sia carente sotto questo punto di vista: si chiama La Sovrintendente, buona lettura!

VALZER on Spotify

Una playlist dedicata al valzer, dai più famosi ai più particolari: da Strauss a Ravel, Sibelius, Rota, Tchaikovsky e qualche sorpresa divertente e fuori dagli schemi, si danza! 💃🎩👑🎵

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
DI TIZIANA