Non diversi, unici

Titolo Non diversi, unici

NON DIVERSI, UNICI

È importante aiutare i giovani musicisti a conoscere loro stessi.

L’altra sera ho ricevuto le presentazioni finali dei partecipanti ad Attraverso i suoni 2023/2024, un progetto molto innovativo che offre a 12 solisti e gruppi di musica da camera la possibilità di esibirsi in concerto ma anche di formarsi relativamente alla gestione della loro carriera, materia che appunto insieme a Silvia Podetti insegniamo loro durante un anno di lezioni.

Dovevano creare e presentarci un progetto con approfondimenti sui loro obiettivi, sulla loro visual identity, sul sito web, sul piano editoriale social e sulle proposte musicali, gli argomenti che avevamo trattato durante l’anno.

La prima lezione lo scorso maggio era iniziata come faccio sempre: descriviti con 3 aggettivi e, tra un sorriso e l’altro, la maggior parte aveva faticato a trovarne anche solo uno, quasi come se interrogarsi su loro stessi fosse fuori luogo, incompatibile con la musica, imbarazzante e pure un po’ scocciante.

Col tempo, e cercando di muovere su leve diverse per ciascuno di loro, hanno iniziato a schiudersi: poco per volta, era come se iniziassero a guardarsi, a toccarsi e non solo ad ascoltarsi come sanno fare già molto bene.

Lo scorso mese quando abbiamo fatto l’ultima lezione, erano tutti un po’ cambiati: più sicuri, spavaldi, consapevoli che la loro vera forza risiede nel trovare non ciò che li rende diversi, ma ciò che li rende unici.

E, leggendo le loro presentazioni, arrivate tutte nel rispetto della scadenza che avevamo dato (tranne una ma per poche ore, quindi forse chiuderò un occhio…forse), ho provato una gioia immensa: ho sentito il loro impegno e le difficoltà che hanno affrontato nell’andare così a fondo.

Ora, visto che staranno leggendo, non vorrei pensassero che fioccheranno solo voti alti! 😁 Ce ne sono alcune eccellenti, altre appena sufficienti. Ma tutte raccontano di persone che sono cresciute, e questo conta.

Insegnare, per me, è dare motivazioni per imparare e panorami da osservare: e farlo mi rende semplicemente felice. Ok, ho finito il libro Cuore.

Sono aperte le candidature per TALENT 2024!

Il mio progetto di tutoring pro bono per aiutare 6 giovani talenti della musica classica a trovare la loro strada e iniziare la loro carriera inserendosi nel mercato con la struttura mediatica e le competenze necessarie.

Aumenta i tuoi concerti con CONCERTI PLUS!

Il mio corso completo per aiutarvi ad aumentare il numero dei concerti: lezioni, materiale da scaricare, incontri individuali con me e meeting mensili con direttori artistici, agenti, promotori ed esperti di settore.
👉 Un articolo del 2021 che prende spunto da Ray Chen per fare alcune considerazioni su una nuova generazione di musicisti: si chiama Generazione C, buona lettura!

RAY on Spotify

La sua bio inizia così: Ray Chen è un violinista che ridefinisce chi è il musicista classico nel ventunesimo secolo: chiaro no? Come non essere d’accordo! La playlist di oggi è dedicata a lui e non c’è solo musica! 😉⭐🎻📲

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
DI TIZIANA