Giochi di Ruolo

Giochi di Ruolo

18 Marzo 2017 Off Di Tiziana Tentoni

Si parla fin troppo della fantomatica influenza negativa che a volte le persone esercitano su di noi. E non sto parlando di conoscenze superficiali, parlo proprio di quelle che amiamo di più. Succede che proprio loro, i pianeti che ci sono più vicini nella sfera affettiva, sono da noi percepiti spesso come dannosi ed inquinanti la nostra serenità.

Ora. Riflettendo con un minimo di onestà intellettuale ed emotiva, ci accorgiamo che la responsabilità del malessere nei confronti di chi amiamo quando si creano divergenze anche pesanti, non sta quasi mai in ciò che loro fanno, dicono o pensano ma esclusivamente in come noi lo percepiamo.

Perché quando invece mettiamo davanti il RUOLO che abbiamo, allora è inevitabile sentirsi in colpa come Figli, carenti come Genitori, assenti come Compagni, insicuri come Professionisti: cerchiamo l’acqua pulita in una pozzanghera. Per salvaguardare chi amiamo e per salvaguardarci da chi amiamo, proviamo a riportare solo e soltanto a Noi Stessi, spogli dai Ruoli imposti che spesso ci costringono ad indossare una maschera, quello stesso senso di colpa, quello stesso senso di insufficienza, quella percezione di assenza e quell’insicurezza.

Allora i momenti difficili nelle relazioni con le persone che più amiamo diventeranno occasioni per migliorare, per guardare e vedere con gli occhi di chi siamo e non di ciò che rappresentiamo.

Giuro che a pranzo ho mangiato leggero.

Genova, 18 marzo 2017
Picture: Banksy, Sweep it Under the Carpet, London 2006/2007